Le Regioni Umbria, Marche e Toscana hanno firmato giovedì scorso un accordo con l’Anas per la realizzazione di un’infrastruttura di grande importanza: la Fano-Grosseto, denominata Corridoio Centro-Italia, che collegherà le due direttrici nazionali del Tirreno e dell’Adriatico.

<<Si tratta – ha commentato Luciano D’Alfonso – dell’ennesima dimostrazione dell’immobilismo e dell’incapacità dell’amministrazione Chiodi, che non ha mai stretto alleanze con le regioni viciniori per avviare la progettazione di infrastrutture. La scarsa quantità e la bassa qualità dei servizi logistici e della dotazione infrastrutturale dell’Abruzzo costituiscono l’elemento che più incide negativamente sulla competitività del nostro sistema economico regionale. Organizzerò presto un incontro con i presidenti delle regioni confinanti per mettere nero su bianco le priorità da realizzare insieme, affinché l’Abruzzo diventi un punto nodale del Corridoio Adriatico>>.

 

Di seguito il comunicato dell’agenzia Ansa:

http://www.ansa.it/umbria/notizie/2014/05/08/e78-costituita-societa-di-progetto_3987c484-17f9-4b9b-9c7e-62b84e9c9363.html